Sondaggi Clinton Trump, possibile vincitore elezioni presidenziali Usa 2016-2017: come vedere in diretta tv e streaming gratis

elezioni presidenziali

Domani, lunedì 26 settembre 2016 si terrà il primo attesissimo faccia a faccia tra Hillary Clinton  e Donald Trump. Dopo attacchi personali, ingiurie e diffamazioni di ogni genere, questo sarà un momento cruciale per le elezioni presidenziali, per il gran numero di spettatori previsti di oltre 100 milioni di persone, e perché una debacle dell’uno o dell’altra potrebbe essere decisiva per spostare i sondaggi.

Elezioni presidenziali, i sondaggi

Mancano poche settimane al voto per il Presidente degli Stati Uniti, l’8 novembre, ma l’esito della campagna è ancora incerto. Gli ultimi sondaggi danno ancora l’ex fist lady in leggero vantaggio sul tycon, soprattutto in Michigan, Virginia e Pennsylvania, con circa 3 punti percentuali rispetto al suo rivale (46,2% contro il 43,2%). Poi sarà determinante il voto dei Grandi Elettori assegnati da ciascuno Stato.

Ma Trump negli ultimi mesi è riuscito a riguadagnare terreno su alcuni Stati, tra cui Iowa, Ohio, North Carolina  e Nevada. In Florida, uno degli Stati decisivi perché determina ben 29 grandi elettori, i candidati sono quasi in parità. E’ chiaro quindi che la battaglia per le elezioni presidenziali è aperta e il confronto tra i candidati può davvero orientare in un senso o nell’altro le intenzioni degli americani e degli astensionisti.

Clinton Trump, il primo confronto

La distanza siderale tra i due tipi umani non fa che aumentare le attese e rendere il confronto Clinton Trump tra i più succosi delle campagne americane. Sembra che la Clinton abbia ingaggiato un pull di esperti e stia studiando meticolosamente la storia e le informazioni sul suo avversario per reggere il confronto. Ma di fronte a sé troverà un Trump imprevedibile, che del broadcasting ha fatto la sua fortuna. La prima della classe, preparatissima su tutti gli argomenti, dovrà però riuscire a sembrare sincera e autentica agli occhi del pubblico.

La forma invece non è problema per il suo avversario, che sa improvvisare per coprire la sostanziale incompetenza su molte questioni, e che per colpire al cuore gli elettori si è circondato di un pull di superesperti di comunicazione. Trump potrebbe indossare l’armatura del combattente aggressivo o decidere di mostrarsi pacato per rispondere a chi lo accusa di essere fuori controllo.

Le strategie comunicative sperimentate soprattutto in occasione di questi dibattito clou, sono oggetto di attenzione di tutti i leader europei e non solo. I precedenti celebri delle elezioni presidenziali hanno segnato profondamente le tecniche di comunicazione politica.

Per non retrocedere troppo fino a Kennedy vs Nixon, ricordiamo negli anni 80 la famosa frase di Ronald Reagan contro Carter, “State meglio di come stavate quattro anni fa?”, un intervento entrato nei manuali. Anche il confronto tra la prima donna che rischia di diventare Presidente degli Stati Uniti e il miliardario e comunicatore di vecchio corso ha le carte in regola per restare storico.

Clinton Trump, diretta tv e streaming gratis

L’ora e mezza di confronto sarà moderata dall’ anchorman della NBC News, Lester Holt, su argomenti già annunciati e intenzionalmente generali. Il primo dei tre dibattiti Clinton Trump previsti prima del voto andrà in  onda in diretta alle 21.00 ora locale, alle 3.00 di mattina ora italiana, dalla Hofstra University sui principali network televisivi tra cui ABC e CBS, ma anche FOX e NBC, e infine CNN.

Dall’Italia si può seguire sui canali americani da Sky o in streaming su Twitter e Facebook, grazie ad un accordo del primo con Bloomberg e del secondo con ABC News. Ovviamente sarà battaglia anche tra i due social: non resta che vedere chi la spunterà.